La buona notizia è che hanno riaperto il tratto da Corniglia a Vernazza, la cattiva (si fa per dire) che, a breve, calmierata la paura del Covid, ci sarà il mondo a percorrerla.

Panorama da Prevo

Panorama da Prevo

Prima che torni il flusso ininterrotto di turisti, mi concentro sull’unico che, tra i milioni di siti sulle 5 Terre,  pubblica la notizia più importante: quali sentieri sono percorribili.

Eccolo qui.

Ha riaperto Corniglia-Vernazza ed è lì che alla prima giornata bella ci fiondiamo!

Partenza dalla stazione di Corniglia

Per raggiungere il centro di Corniglia dalla sua stazione tocca fare la Scalinata Lardarina (33 rampe di scale mattonate per un totale di 377 gradini).

Appena scesi dal treno, ci sarebbe un pullmino stazione-borgo, dico a Riccardo che mi fulmina con un’occhiataccia.

Fortuna che è presto e il sole non cuoce ancora, mentre saliamo di buona lena.

Corniglia

In cima alla scala, giriamo a sinistra sulla carrozzabile. Un giretto in paese (e una colazione bis in piazzetta) non ci dispiace.

Godersi Corniglia semideserta è un’esperienza unica!

Andiamo fino alla terrazza panoramica Santa Maria. Ci affacciamo sullo strapiombo di 90 metri. La vista copre la costa delle 5 Terre, dai promontori di Riomaggiore e Manarola a Punta Mesco.

S’intravvede anche la piccola baia della Marina, l’unica spiaggetta di Corniglia, raggiungibile con 343 scalini! A Corniglia con meno di 300 scalini non vai da nessuna parte! Riccardo stamane è polemico…

Dopo, c’incamminiamo per la Chiesa di San Pietro e da lì recuperiamo Via Serra con begli scorci sul borgo a ponente.

Biglietto e… via

Pochi minuti e raggiungiamo l’asfaltata.

L’attraversiamo e individuiamo subito il casotto dei biglietti. Contanti? Il Parco non può permettersi un POS?

Imbocchiamo il ponte sul Rio della Groppa, proseguiamo tra muri di pietra sul sentiero lastricato e ci ritroviamo in un bell’uliveto.

Il percorso è piacevole e curato, spesso delimitato da corrimano in legno. Impossibile perdersi.

Sotto di noi, scorre la costa con la spiaggia naturista di Guvano. In alto, San Bernardino ci guarda dalla cima del monte Cigoletta.

Attraversiamo tutta la panoramica conca e incontriamo a destra una piccola radura adatta a un picnic (neanche un tavolo?!).

Dopo un ponte (frana), comincia la salita… anche a gradoni di pietra. E di frequente sul ciglio.

Prevo

È passata mezz’ora dal casotto, quando arriviamo alla frazione di Prevo.

La prima cosa che notiamo è il bar panoramico dove due ragazze si dissetano. Poi, i tetti terrazzati delle case dotati di vista stratosferica .

Un cartello avverte che siamo a 208 metri sul livello del mare, il punto più alto del sentiero azzurro!

Da lì il percorso è più o meno tutto in discesa, con viste sulla costa rocciosa. In cima c’è il bar di Prevo, confortiamo chi arriva senza fiato in senso opposto.

Scendiamo nel bosco, tra gli ulivi, poi tra agavi e fichi d’india.

Infine compare Vernazza.

Discesa a Vernazza

Il promontorio roccioso, le casette assiepate e l’inconfondibile torre Belforte (nomen omen) sulla cima.

Ci fermiamo a immortalarla, in un punto denso di piante grasse. Due agavi dai fiori altissimi quasi le rubano la scena. Lo spettacolo è magnifico. Riccardo finalmente sorride.

L’ultimo tratto è una discesa scalinata, a fianco di una torretta medievale.

Un tipo ci viene incontro spingendo una carriola con le provviste. Dopo 8 mesi di chiusura sono contento di faticare! ci dice convinto.

Vernazza

Ed eccoci a Vernazza!

Riccardo si dirige subito alla chiesa sul mare, Santa Margherita di Antiochia. Sa che mi piace sostare all’interno, tra la selva di colonne grezze e le bifore affacciate sul mare.

Dopo tanto sole, ce ne stiamo zitti e buoni nella penombra.

Mentre fuori (li vediamo attraverso la porta) splendono invitanti gli ombrelloni gialli della piazzetta.

…..

Passeggiata media; scarpe da trekking leggero; bastoncini

Durata (escluse soste): 1 ora e mezza, solo andata

Vai all’inizio passeggiata (google street view) in cima alla scalinata Lardarina

Coordinate: 44.1203773,9.7104414 (44°07’13.4″N 9°42’37.6″E)

Cartina

Vai a Google Earth

Vai alla mappa di tutti gli itinerari


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.